La Domenica della Divina Misericordia

la domenica della divina misericordia,la morte del calciatore morosini e la divina misericordiaLa improvvisa morte del calciatore bergamasco Piermario Morosini, “entrata” in tutte le case tramite la tv, spinge ciascuno di noi a riflettere. Personalmente ad ogni morte improvvisa (incidenti, malori, disgrazie in genere) della quale vengo a conoscenza oltre a pregare per quell’anima ritorna in me, forte, la consapevolezza della caducità della vita e della assoluta transitorietà di essa e soprattutto mi tornano in mente le parole di Gesù “Vegliate e pregate”, perché appunto non sappiamo né il giorno né l’ora. Non è il caso di fare gesti scaramantici: la morte è un evento ineluttabile cui il cristiano deve pensare senza ossessione e con serenità.

E occorre essere pronti, farci trovare pronti: il Vangelo è pieno di insegnamenti del Signore riguardo ciò. Non voglio fare prediche: spero che domani le ascolterete dai Sacerdoti.

Già. Domani. Domani, 15 aprile non è una giornata qualsiasi: è la Festa della Divina Misericordia, Solennità introdotta da Sua Santità Giovanni Paolo II proprio pochi anni fa. Come moltissimi sanno tale ricorrenza è stata voluta direttamente addirittura da Nostro Signore attraverso delle prodigiose rivelazioni alla santa polacca suor Faustina Kowalska che, appunto, ha trasmesso al mondo intero (ed alla Chiesa in primis) tale volere Divino. Gesù ha voluto espressamente che la prima Domenica dopo Pasqua (quella che una volta veniva definità Domenica “in albis”) venisse dedicata alla Divina Misericordia.

In tale giornata, infatti, la Chiesa concede un dono grandissimo a chiunque vuole riceverlo: la indulgenza plenaria , ossia la remissione totale di tutte le colpe e di tutte le pene che avremmo dovuto scontare per i nostri peccati. E’ una circostanza eccezionale: praticamente l’anima che lucra tale indulgenza ritorna alla “innocenza battesimale” e nel momento in cui attinge a questo straordinario dono è totalmente cancellata ogni pena ed ogni colpa, proprio come un bimbo appena nato che ha solo la ferita del peccato originale.

Naturalmente per poter avere l’indulgenza plenaria occorre recarsi in qualsiasi chiesa durante la giornata di Domenica 15 aprile (Festa della Divina Misericordia), partecipare alla Santa Messa e fare la Comunione (chiaramente per accostarsi alla Comunione occorre essere in grazia di Dio: nel caso si versi in situazione di peccato mortale è necessaria la Confessione Sacramentale, da fare al massimo entro otto giorni dalla Domenica) e dire delle semplici preghiere: il Credo, un Padre Nostro o un Ave Maria secondo le intenzioni del Papa. Tutto qui: come si vede la mIsericordia di Dio è davvero infinita ed accessibile a tutti proprio perché Dio vuole la salvezza di tutte le anime e da A TUTTE continue opportunità: naturalmente Egli non violenta la nostra libertà di cui ha il massimo rispetto.

Diciamo il nostro piccolo grande “si” a Dio: attingiamo alla fonte del suo Amore e della Sua Misericordia finchè siamo in tempo. Perché davvero non possiamo prevedere quando saremo chiamati da Lui.

VENERDI’ SANTO

Ti adoro, o Croce Santa,che fosti ornata del Corpo  Sacratissimo del mio Signore, coperta e tinta del suo Preziosissimo Sangue.

Ti adoro, mio Dio, posto in croce per me.

Ti adoro, o Croce Santa, per amore di Colui che è il mio Signore. Amen.

430760_346255298739164_129592867072076_1177247_999200380_n.jpg


 

(Questa preghiera, recitata 33 volte il Venerdì Santo, libera 33 Anime del Purgatorio)


Recitata 50 volte ogni venerdì, ne libera 5.

Tale efficacia venne confermata dai Papi Adriano VI, Gregorio XIII e Paolo VI).

MESSAGGIO DI MEDJUGORJE A MIRJANA 2 APRILE 2012 [ ITALIANO – ENGLISH – DEUTSCH – PORTUGUES]

MESSAGGIO DI MEDJUGORJE A MIRJANA 2 APRILE 2012 [ ITALIANO – ENGLISH – DEUTSCH – PORTUGUES]

Cari figli, come Regina della pace desidero dare a voi, miei figli, la pace, la vera pace che viene attraverso il Cuore del mio Figlio Divino. Come Madre prego che nei vostri cuori regni la sapienza, l’umiltà e la bontà, che regni la pace, che regni mio Figlio. Quando mio Figlio sarà il Sovrano nei vostri cuori, potrete aiutare gli altri a conoscerlo. Quando la pace del cielo vi conquisterà, coloro che la cercano in posti sbagliati e così danno dolore al mio Cuore materno la riconosceranno. Figli miei, grande sarà la mia gioia quando vedrò che accogliete le mie parole e che desiderate seguirmi. Non abbiate paura, non siete soli. Datemi le vostre mani ed io vi guiderò. Non dimenticate i vostri pastori. Pregate che nei pensieri siano sempre con mio Figlio, che li ha chiamati affinché lo testimonino. Vi ringrazio”.

—————————————————————————–

“Dear Children, as the Queen of Peace, I desire to give peace to you, my children, true peace which comes through the heart of my Divine Son. As a mother I pray that wisdom, humility and goodness may come to reign in your hearts – that peace may reign – that my Son may reign. When my Son will be the ruler in your hearts, you will be able to help others to come to know Him. When heavenly peace come to rule over you, those who are seeking it in the wrong places, thus causing pain to my motherly heart, will recognize it. My children, great will be my joy when I see that you are accepting my words and that you desire to follow me. Do not be afraid, you are not alone. Give me your hands and I will lead you. Do not forget your shepherds. Pray that in their thoughts they may always be with my Son who called them to witness Him. Thank you.”

——————————————————————————

“Liebe Kinder! Als Königin des Friedens möchte ich euch, meinen Kindern, den Frieden geben, den wahren Frieden, der durch das Herz meines Göttlichen Sohnes kommt. Als Mutter bete ich, dass in euren Herzen Weisheit, Demut und Güte zu herrschen beginnen, dass der Friede zu herrschen beginnt, dass mein Sohn zu herrschen beginnt. Wenn mein Sohn der Herrscher in euren Herzen wird könnt ihr den anderen helfen, ihn kennen zu lernen. Wenn der himmlische Friede euch beherrscht, werden jene ihn erkennen, die ihn an falschen Orten suchen und damit meinem mütterlichen Herzen Schmerz zufügen. Meine Kinder, gross wird meine Freude sein, wenn ich sehe, dass ihr meine Worte annehmt und dass ihr mir folgen möchtet. Fürchtet euch nicht, ihr seid nicht alleine. Gebt mir eure Hände und ich werde euch führen. Vergesst eure Hirten nicht. Betet, damit sie immer in Gedanken mit meinem Sohn sein mögen, der sie berufen hat für Ihn Zeugnis abzugeben. Ich danke euch.”

—————————————————————-

“Queridos filhos, como a Rainha da Paz, Eu desejo vos dar a paz, meus filhos, a verdadeira paz que vem através do coração do meu Divino Filho. Como uma mãe eu rezo para que a humildade, a sabedoria e a bondade possam reinar em seus corações – que a paz possa reinar – que meu Filho possa reinar. Quando meu Filho reinar em seus corações, vocês serão capazes de ajudar aos outros para chegarem a conhecê-Lo. Quando a paz celestial reinar sobre vocês, aqueles que estão procurando nos lugares errados, causando dor ao meu coração maternal, irão reconhecê-Lo. Meus filhos, grande será a minha alegria quando eu ver que vocês estão aceitando as minhas palavras e que vocês desejam me seguir. Não tenham medo, vocês não estão sozinhos. Dêem-me suas mãos e eu os conduzirei. Não se esqueçam de seus pastores. Orem para que em seus pensamentos eles possam sempre estar com o meu Filho que os